Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana, il governo: "Se necessario interverremo". Ma Malagò frena

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Potrebbe intervenire il governo sulla spinosa questione ripescaggi nel caos in serie B? E in caso affermativo come e quando? Questo l'interrogativo dominante negli staff dirigenziali e nelle tifoserie dei 5 club in lizza, ossia Ternana, Siena, Pro Vercelli, Catania e Novara (discorso a parte per l'Entella, che ambisce alla riammissione in relazione alla recente sentenza emessa ai danni del Cesena sulla vicenda plusvalenze). Intanto i legali preparano le memorie difensive in vista della riunione collegiale del Tar del Lazio di mercoledì 26 settembre e dell'appuntamento successivo, in programma 2 giorni dopo. Al Collegio di Garanzia del Coni o al Tfn? Dipende proprio dal Tar, chiamato a decidere chi debba decidere (senza intervenire nel merito). Intanto il sottosegretario con delega allo sport Giorgetti, dopo l'istanza dei club ripescabili al Governo, afferma: “c'è un limite a tutto e mi auguro che in tempi rapidissimi si rimedi a questo caos. Stiamo sollecitando Coni e Figc a risolvere quest'assurda situazione e a scrivere la parola fine col ritorno alla normalità: se necessario il governo interverrà, aspetteremo qualche altro giorno, poi rivaluteremo la situazione”. Ma le dichiarazioni di Malagò “non credo che il governo intervenga con un decreto per sbloccare la situazione”, sono significative.