Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana, che batosta: il Bari cala il poker

Il capitano delle Fere Coppola

r.m.
  • a
  • a
  • a

Sonora batosta per la Ternana al San Nicola contro il Bari dell'ex Perugia Camplone. Rossoverdi quasi mai in partita: pugliesi in vantaggio già al 16' con Puscas, abile a insaccare di testa su cross di Sansone. Per le Fere da segnalare soltanto un'occasione sciupata da Gondo al 33', con il Bari che tuttavia ha sfiorato il raddoppio almeno in un paio di circostanze. Nella ripresa in 25' i padroni di casa chiudono la contesa: prima la rete di Puscas che firma così la sua doppietta, altro colpo di testa su traversone di Di Noia all'11', poi Dezi al 25' e Sansone al 37' calano il poker. Per la Ternana da rilevare una traversa di Falletti su punizione sul punteggio di 3-0. La sensazione è che dopo il gol del 2-0 di Puscas i rossoverdi di Breda si siano proiettati già al derby di sabato 5 marzo al Curi. BARI (4-3-1-2): Micai; Donkor (dal 21' st. Cissokho), Tonucci, Di Cesare (dal 32' pt. Rada), Di Noia (dal 39' st. Defendi); Gentsoglou, Valiani, Dezi; Rosina; Sansone, Puscas. A disposizione: Guarna, Romizi, Donati, Boateng, Minala, De Luca. All. Camplone. TERNANA (4-2-3-1): Mazzoni; Janse (dal 16' st. Busellato), Gonzalez, Meccariello (dal st. Palumbo), Valjent; Zampa, Coppola; Gondo, Falletti, Furlan; Avenatti (dall'8' st. Ceravolo). A disposizione: Sala, Dugandzic, Signorelli, Belloni, Sernicola, Grossi. All. Breda. Ammoniti: Coppola, Zampa RETI: Puscas al 16' pt e al 11' st. Dezi al 25' e Sansone al 37' st.