Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana, c'è Coppola: Camigliano in pole per la difesa

Coppola con la maglia del Catania

Luca Giovannetti
  • a
  • a
  • a

Coppola ('82) è della Ternana. E il suo ingaggio (salvo clamorosi colpi di scena) non esclude quello di un regista classico, da portare a termine nelle battute finali del mercato. Intanto Acri lavora al completamento del pacchetto arretrato, con Camigliano ('94) in vantaggio su Pellizzer ('89) nel ruolo di marcatore mancino (sebbene non sia esclusa una soluzione a sorpresa). Inoltre il consulente di mercato (pressoché scontata la sua conferma nel ruolo di diesse) si dedica allo sfoltimento della rosa, con Russini e i baby Massimi e Salvemini destinati a fare le valigie. Centrocampo Pocetta, procuratore del centrocampista romano, ha risolto il contratto col Catania, rinunciando a quanto pare ad una cifra consistente (intorno ai 50mila euro). Dunque strada spianata per la Ternana, ormai pronta a mettere nero su bianco (contratto annuale con opzione sul secondo legata alle presenze collezionate nel prossimo torneo). La fumata bianca arriva grazie ad Acri (ha "corteggiato" con insistenza l'ex cesenate, peraltro molto gradito a mister Toscano), allo stesso Pocetta (nei giorni scorsi ha rifiutato una allettante proposta dell'Ascoli per portare il suo assistito a Terni) e al giocatore (intenzionato a riavvicinarsi a Roma e quindi disposto ad accettare il salary cup proposto da via Aleardi). Un elemento con la sua esperienza (58 presenze in A e 177 in B) è in grado di giostrare come centrale nella mediana a tre progettata dal "Cannibale", ma le cose migliori in carriera le ha fatte come mezzala. Insomma, malgrado il suo arrivo in organico ci sono soltanto un organizzatore di gioco come Zampa e un interno sinistro adattabile in cabina di regia come Palumbo. Pertanto sarebbe opportuno completare il reparto centrale con un play-maker "basso" di notevole tasso tecnico. Giocatori di questo tipo (e di questo livello) sono piuttosto rari e vantano ingaggi "importanti", tuttavia Acri ci proverà fino in fondo.