Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana, recupero record per Brignoli: Tesser pensa al 4-3-1-2

Esplora:

Luca Giovannetti
  • a
  • a
  • a

Ternana ormai proiettata alla sfida con il Carpi. Tutto ok per Brignoli, che supera a tempo di record il risentimento all'addominale obliquo accusato in allenamento mercoledì mattina (legato allo stiramento rimediato a fine febbraio ad Avellino) e quindi dopo aver lavorato con Cortiula ha preso parte al galoppo in famiglia. Dopo una breve riunione in mezzo al campo, i rincalzi si allenano con Tesser mentre i titolari (o presunti tali) lavorano con Renosto (poi il preparatore atletico prende in consegna le riserve e l'allenatore guida le prime linee). Durante la seduta tattica casacca gialla assegnata a Fazio, Meccariello, Bastrini e Vitale in difesa, Valjent, Viola e Gavazzi in mediana e Falletti, Avenatti e Ceravolo in avanti. Stesso schieramento, completato tra i pali da Brignoli, nella partitella, caratterizzata dalle reti di Ceravolo e Gavazzi. Dopo mezzora passaggio al 3-5-2, con Ferronetti al centro della difesa tra Meccariello e Bastrini, con Fazio e Vitale esterni di centrocampo e con Falletti arretrato in mediana al posto di Valjent e dunque collocato accanto a Viola e Gavazzi. Nel finale Palumbo ha abbandonato il terreno di gioco con la borsa del ghiaccio, presumibilmente a per il riacutizzarsi del risentimento inguinale accusato alla vigilia della trasferta di Trapani. Si teme il forfait. Popescu in bilico Se dovesse smaltire rapidamente la febbre accusata giovedì Popescu troverebbe sicuramente posto nell'undici di partenza, come marcatore di sinistra nella difesa a tre oppure come laterale mancino basso nella retroguardia a quattro (nel secondo caso sarebbe Vitale a lasciargli il posto). Rebus modulo Se Tesser dovesse optare per il ritorno al modulo 4-3-1-2 (utilizzato nel girone di ritorno soltanto nella gara casalinga contro l'Entella) la Ternana affronterebbe il Carpi con la squadra provata giovedì (con la sola probabile variante di Popescu al posto di Vitale nel ruolo di terzino sinistro). Se invece il tecnico veneto dovesse puntare ancora sul modulo 3-5-2 il pacchetto arretrato sarebbe formato da Meccariello, Bastrini e Popescu (oppure da Valjent, Meccariello e Bastrini in caso di forfait del difensore rumeno). In ogni caso sarebbero Fazio e Vitale a presidiare le corsie, con Valjent (oppure Russo), Viola e Gavazzi a centrocampo e col tandem offensivo composto da Avenatti e Ceravolo.