Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Ternana, ipotesi 3-4-1-2: ottimismo per Gavazzi

Luca Giovannetti
  • a
  • a
  • a

Buone notizie dall'infermeria rossoverde. Infatti Valjent, fino a martedì scorso considerato a rischio forfait in ottica derby, supera a tempo di record i problemi fisici che lo affliggono da qualche giorno (tendinite) e quindi lavora regolarmente con i compagni. Soltanto terapie in palestra invece per Gavazzi (fascite plantare emersa dopo il posticipo di Bari) ma i sanitari sperano di rimetterlo in sesto entro venerdì. Corsa a bordocampo per Russo (infiammazione alla “zampa d'oca” con piccolo edema) e per Eramo (postumi della sublussazione alla clavicola destra rimediata contro il Cittadella). L'ex veronese dovrebbe recuperare per la panchina mentre l'ex doriano salterà la sfida del Curi come Masi e Crecco (squalificato). In forte dubbio anche Ferronetti (pubalgia, progredisce ma probabilmente tornerà tra i convocati nella sfida casalinga contro il Catania di sabato 29). Tattica Prove tecnico-tattiche per i rossoverdi, inizialmente schierati con un inedito 3-4-1-2. Davanti a Brignoli tris di marcatori centrali formato da Meccariello, Bastrini e Popescu, poi Fazio e Vitale sulle fasce, Valjent e Viola in mediana e Falletti sulla trequarti, a ridosso del tandem offensivo composto da Avenatti e Bojinov. In seguito sperimentato anche il 3-5-2, con Ceravolo al posto di Bojinov e con Palumbo e Falletti in mediana. L'impressione è che in caso di recupero in extremis sarebbe Gavazzi a completare l'undici di partenza, come “finto” trequartista nel 3-4-1-2 (al posto di Falletti) oppure come mezzala sinistra (accanto a Valjent e Viola) nel 3-5-2.