Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo, che tris: Colombatto, Han e Pajac

L'attaccante nordcoreano Han arriva dal Cagliari

Roberto Minelli
  • a
  • a
  • a

Sta prendendo definitivamente forma il nuovo Grifo. Una forma mai così chiara, nella storia recente, a questo punto del mese di agosto. Forte delle plusvalenze firmate negli ultimi mesi grazie alle intuizioni del tandem Goretti-Pizzimenti, il patron Santopadre ha aperto diversi canali per arrivare ai primissimi obiettivi nei vari ruoli. E la rifondazione della mediana si sta completando, affiancata da un possibile e probabile colpo ad effetto per l'attacco. Non solo Raffaele Bianco (1987). Il centrocampista è sbarcato a Pian di Massiano dopo la chiusura dell'operazione con il Carpi, per circa mezzo milione di euro. Venerdì 4 agosto è stato ufficializzato l'acquisto da parte del Perugia e Bianco ha firmato un contratto biennale con il club biancorosso. Il Grifo è poi sempre stato in pole position da settimane, nonostante i recenti tentativi di Bari, Carpi e Brescia, per Santiago Colombatto (1997, Cagliari). C'è stato un nuovo vertice tra i presidente delle due società e la fumata bianca è vicinissima. Salvo sorprese la trattativa andrà in porto con un probabile sforzo economico biancorosso e l'inserimento nel pacchetto del centrocampista mancino Marko Pajac (1993), reduce dall'esperienza in prestito al Benevento. C'è di più, perché dal Cagliari è in arrivo anche il centravanti Kwang Song Han (1998) che, con la maglia dei sardi, è stato il primo nordcoreano a segnare in serie A (contro il Torino), la passata stagione. Articolo completo nel Corriere dell'Umbria di sabato 5 agosto (CLICCA QUI)