Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo, dubbio Taddei: davanti torna Bianchi

Dom. Cant.
  • a
  • a
  • a

Alla fine, tra un acciacco e l'altro, tutti i grifoni stanno tenendo duro e stringeranno i denti in vista del posticipo di lunedì 22 febbraio al Curi contro il Trapani di Serse Cosmi. Il Grifo di Bisoli sta vivendo l'ennesima settimana fatta di spie accese da problemini fisici che si aggiungono alle già pesanti assenze di lungo corso dei vari Fabinho, Parigini, Drolé, Guberti e Monaco. Dubbio Taddei - A causa delle squalifiche di Prcic e Rossi diventano ancor più fondamentali, nello scacchiere biancorosso, le disponibilità di tutti gli uomini. La settimana che ha portato al ko di Cesena era stata complicata per Molina e Bianchi che, dopo aver stretto i denti, ora appaiono in crescita di condizione. La trasferta del Manuzzi - e anche il terreno artificiale - ha però lasciato ulteriori scorie. Volta ha smaltito definitivamente la botta rimediata in Romagna ed è pronto a guidare la difesa. Del Prete convive da settimane con un'infiammazione fra le dita del piede destro, già da mercoledì è tornato comunque in gruppo e sarà regolarmente sulla corsia di destra anche se probabilmente sarà costretto a ricorrere di nuovo all'antidolorifico. Soffrono di un affaticamento muscolare Rizzo (dalla sfida di sabato) e Taddei (che si è fermato mercoledì). La mezzala dovrebbe candidarsi per un posto in mediana e anche il brasiliano alla fine vuole essere della partita di lunedì. Le scelte - Il tecnico biancorosso Bisoli, per la sfida sotto i riflettori contro il Trapani, prosegue sulla linea del 3-5-1-1. Uomini contati in difesa con il ritorno di Mancini (a destra) fra i titolari, più Volta e Belmonte. Sulle corsie le conferme di Del Prete e Spinazzola, più Milos come prima alternativa. Da registrare poi la parziale crescita di condizione di Alhassan. I dubbi maggiori riguardano il centrocampo. Se ce la fa Taddei è pronto il suo rilancio in cabina di regia con Zebli e Della Rocca favoriti, rispettivamente, su Rizzo e Molina. Con il brasiliano out andrebbero a Della Rocca le chiavi del centrocampo e Molina sarebbe sicuramente dentro dal primo minuto. In avanti c'è Aguirre quasi certo di una maglia (Zapata è l'alternativa) per appoggiare il centravanti che sarà Bianchi. Resta comunque caldissimo Ardemagni che potrebbe diventare un'arma in corso d'opera.