Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Centrocampo Grifo, spunta Gnoukouri: ma in pole c'è Bolzoni

Daniele Cibruscola
  • a
  • a
  • a

E' ancora una volta il reparto centrale quello sul quale si concentrano sforzi e attenzioni degli uomini mercato biancorossi. La pista dell'ultimo minuto risponde al nome di Assane Gnoukouri (1996), giovane talento ivoriano di proprietà dell'Inter, che i nerazzurri vogliono girare in prestito fino al prossimo 30 giugno. Su di lui insistono anche le lusinghe di Udinese, Carpi e del Lugano di Zdenek Zeman. Concorrenza agguerrita, dunque. E a complicare il tutto c'è la richiesta di corso Vittorio Emanuele di accollarsi, per chi lo ingaggerà, lo stipendio del calciatore da qui ai prossimi sei mesi. Per il resto, tutto tace. Nel senso che il Grifo temporeggia sul fronte Guido Marilungo (1989): forte da un lato della volontà del calciatore, dall'altro delle condizioni finanziarie del Lanciano, disastrate, dall'altro ancora del mercato, in evoluzione continua. Per il reparto intermedio resta Francesco Bolzoni (1989, Palermo) il primo obiettivo degli uomini mercato biancorossi. Il regista rosanero garantirebbe a Bisoli dinamismo, geometrie e personalità. Bisoli di contro gli offrirebbe quella continuità che in serie A gli viene negata, per tanti motivi. Per Raffaele Maiello (1991) l'Empoli ha lasciato aperte buone possibilità per il prestito. Mentre l'uruguaiano Andres Schetino (1994), della Fiorentina, potrebbe finire in prestito al Perugia, che contestualmente rimanderebbe alla Viola Amidu Salifu, calciatore tanto valido tecnicamente quanto “delicato” sul piano fisico. Il destino di Giuseppe Rizzo e Rodrigo Taddei, inseguiti rispettivamente da Bari e Sport Recife? Santopadre cederà il primo solo in cambio di un'offerta-shock. Le sorti del brasiliano, invece, sono ancora tutte da scrivere.