Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo, Calori in panchina: ma a Brescia, come avversario

Il tecnico del Brescia Alessandro Calori

Domenico Cantarini
  • a
  • a
  • a

C'è un ostacolo in più sulla strada che deve percorrere il Grifo per tornare al successo esterno. Perché sabato a Brescia la squadra di Camplone si trova di fronte uno degli allenatori che ha analizzato meglio, con dovizia di particolari e più da vicino il Perugia dell'ultimo periodo, a cavallo tra la fine del girone d'andata e l'inizio del girone di ritorno. VOTA il sondaggio E sarà una sfida nella sfida quella dalla panchina visto che Alessandro Calori, da mercoledì pomeriggio, è il nuovo tecnico delle rondinelle. L'ex difensore biancorosso, che sfilò di mano lo scudetto alla Juventus per consegnarlo alla Lazio con il memorabile gol nel diluvio del 2000 al Curi, è l'allenatore scelto dalla nuova proprietà bresciana targata Profida, con il manager Rinaldo Sagramola alla guida, che nelle ultime ore ha sistemato alcune pendenze economiche e ha deciso di avviare subito un nuovo percorso tecnico esonerando la coppia Giunta e Javorcic (ha anche rescisso il contratto il diesse Andrea Iaconi e Renzo Castagnini va a ricoprire tale carica). Screening biancorosso Davvero curioso ciò che il calcio riesce a proporre in certi frangenti. Calori è stato per settimane un fantasma, nemmeno tanto invisibile, che aleggiava intorno alla figura di Andrea Camplone. Si è materializzato in prima persona in diversi stadi in cui il Perugia era protagonista sul campo, anche al Curi quando è arrivato il Bari e poi a Vicenza. Il tutto mentre i grifoni faticavano a fare risultato e la posizione di Camplone finiva giocoforza in discussione. Beh, ora Calori, dopo il continuo ‘screening' della panchina biancorossa, farà il suo nuovo esordio alla guida del Brescia proprio contro il Perugia. Si tratta di un ritorno per il tecnico aretino che nella giornata di mercoledì 18 febbraio ha risolto il contratto che lo legava ancora al Novara prima del nuovo accordo. Aspettando il Grifo Calori è stato già a Brescia dal dicembre 2011 al maggio 2013 e ha portato le rondinelle fino alla semifinale play off. E' uno dei tecnici più amati dalla piazza lombarda, ha il 3-5-2 come modulo di riferimento e si è presentato così ai tifosi bresciani. “Il passato è storia - le prime parole di Calori da allenatore delle rondinelle -, adesso bisogna trovare le energie per questa nuova avventura".