Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo, ecco Ligi per la difesa: Rossi in uscita

default_image

Domenico Cantarini
  • a
  • a
  • a

Si sta ragionando sulla formula che accontenti tutti ma Alessandro Ligi (1989) è il rinforzo per la linea difensiva del Grifo. Il centrale di proprietà del Bari domani, salvo colpi di scena, diventerà a tutti gli effetti un giocatore del Perugia. La società del patron Santopadre ha trovato l'accordo con il calciatore, per l'ufficialità mancano i dettagli dell'operazione perché Ligi è legato ai pugliesi da un triennale e perciò si va verso un prestito con diritto di riscatto in favore del Perugia. Il diesse biancorosso Goretti alla fine ha puntato su un suo vecchio pallino, viste anche le difficoltà nell'arrivare a Belmonte (l'Udinese per ora non lo molla e c'è una super offerta del Catania) e Di Cesare (che lascerà Brescia probabilmente per andare proprio al Bari). Ligi arriva alla corte di Camplone come rinforzo chiave per la linea difensiva a quattro che il tecnico ha rispolverato nel finale del girone di ritorno. Piede mancino, 191 centimetri di altezza, in stagione ha giocato 14 partite con i galletti, ma è con la maglia del Crotone in B (50 presenze e un gol) che ha fatto accendere le sirene di diverse società, anche di serie A, l'estate scorsa. A Bari non ha trovato il contesto giusto, arriva a Perugia per rilanciarsi. Per ciò che riguarda il pacchetto arretrato del Grifo resta in uscita Marco Rossi (1987), legato alla società biancorossa fino al 2016 e in attesa di un'offerta dalla B. L'inizio della prossima settimana sarà importante per il reparto avanzato. In agenda l'incontro con Verona e Lazio, proprietarie dei cartellini di Michael Rabusic (1989) e Brayan Perea (1993), per tentare di trovare una sistemazione alternativa ad almeno uno dei due attaccanti in modo da liberare una casella nel parco attaccanti a disposizione di Camplone.