Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo, tentazione tridente: Perea probabile titolare

default_image

Domenico Cantarini
  • a
  • a
  • a

Qualche ingranaggio si è inceppato. Un solo gol all'attivo - su calcio di rigore - nelle ultime tre giornate è troppo poco per il Grifo capolista che in vetta vuole rimanerci più a lungo possibile. Da inizio stagione Andrea Camplone sta lavorando sodo sui meccanismi offensivi per affinare l'intesa degli attaccanti, ma ora, nella marcia di avvicinamento al posticipo di domenica sera al Curi contro il Frosinone, è pronto ad inventarsi ancora qualcosa di nuovo. Nonostante l'emergenza e gli uomini contanti tra squalificati e giocatori in Nazionale. O forse anche per questo. Nella seduta d'allenamento di giovedì pomeriggio il tecnico biancorosso ha dimostrato di essere fortemente tentato dall'idea del tridente. Non nell'amato 4-3-3, ma in un inedito 3-4-3 provato a più riprese sul centrale dell'antistadio. Fino ad ora Camplone si era giocato, a partita in corso, la carta del 3-4-1-2 inserendo Parigini sulla tre quarti; stavolta, con il giovanissimo scuola Toro in nazionale Under 19 (insieme a Lo Porto), potrebbe inserire al centro del reparto Perea, in grande crescita di condizione, supportato da Falcinelli (a destra) e Rabusic (a sinistra). Poi la doppia regia formata da Fossati e Verre, più Del Prete e Crescenzi sulle corsie. Al momento, sembra più una soluzione da adottare nel cuore della gara e molto potrebbe dipendere anche dalle condizioni in cui Fazzi rientrerà (insieme a Provedel) dagli impegni con l'Under 20. Viste le squalifiche di Taddei e Nicco, l'esterno scuola Fiorentina, trasformato in mezzala da Camplone, è l'unico grifone di ruolo per completare il centrocampo a cinque. Altrimenti servirebbe l'adattamento in mezzo al campo del jolly Crescenzi e l'inserimento di Vinicius sull'out mancino. Se, come sembra, il tecnico biancorosso dovesse scegliere ancora le due punte si apre il ballottaggio a tre. Perea dovrebbe comunque strappare la maglia per l'esordio da titolare con il Grifo, l'altra se la giocherebbero Rabusic (in vantaggio) e Falcinelli. A conti fatti, potrebbero essere diverse le novità in formazione dopo il primo ko stagionale a La Spezia. Affascinante il possibile esordio di Perea, stuzzicante la probabile prima dall'inizio in cabina di regia di Fossati, una incognita l'esame che attende Flores. Rossi, fermato da un problema muscolare al polpaccio la scorsa settimana è costretto a posticipare il rientro, Goldaniga è impegnato in nazionale Under 21 e così per il difensore uruguaiano si va in direzione dell'esordio in campionato. Sono infatti salite notevolmente le quotazioni di Flores. La (solita) alternativa è l'arretramento di Crescenzi. Come dire che la coperta biancorossa resta comunque cortissima e in panchina andranno diversi Primavera.