Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo, tre cambi per il Vicenza: Rossi, Vinicius e Fossati

Esplora:
Crescenzi potrebbe rifiatare

Domenico Cantarini
  • a
  • a
  • a

Sono tre i cambi previsti nel 3-5-2 di Andrea Camplone, alla vigilia della sfida interna con il Vicenza. Due forzati, più uno per far ricaricare le batterie ai due esterni che, nelle prime tre uscite, hanno fatto sballare il contachilometri. Per il Grifo l'occasione è ghiotta: calare il poker consentirebbe di conservare il primato, e magari di fare le prime prove di fuga spaventando l'intera serie cadetta. Nelle prime tre giornate il tecnico del Perugia ha scelto sempre gli stessi undici per iniziare la sfida e ha messo insieme nove punti. Stavolta, però, “formazione che vince… si cambia”. Per la squalifica di Comotto (oltre a quelle lunghe di Lanzafame e Fabinho), gli acciacchi di Taddei e le tre gare in sette giorni alle porte (dopo il Vicenza, martedì a Modena e poi ancora in casa con il Brescia). Al posto del capitano, per completare il pacchetto arretrato accanto a Goldaniga e Giacomazzi, la scelta va naturalmente in direzione di Rossi. Per il centrale arrivato sul finire della scorsa stagione, sarà la prima in B con la maglia biancorossa. Novità anche sulla corsia mancina di centrocampo: sembra pronto l'esordio assoluto di Vinicius con la maglia del Grifo. Il brasiliano arrivato dalla Lazio è destinato a vincere il ballottaggio con Lo Porto. Sul versante destro è staffetta tra Del Prete, che dovrebbe partire dall'inizio, e Crescenzi. Davanti Falcinelli è pronto a far coppia ancora con Rabusic, mentre Taddei, alle prese con un problemino alla gamba sinistra che si porta dietro dalla trasferta di Bari, è destinato a rifiatare. E' perciò Marco Fossati il grifone chiamato a far girare la squadra. Il centrocampista scuola Milan ha giostrato per tutta la settimana davanti alla difesa e Camplone è intenzionato ad affidargli le chiavi del gioco biancorosso, con le conferme di Fazzi e Verre accanto.