Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Grifo, l'arma del turn over per tentare la fuga

Esplora:

Nicola Uras
  • a
  • a
  • a

Nove punti in tre partite, primo posto solitario e la concreta possibilità di conservarlo anche nelle prossime settimane. E addirittura trasformarlo nella prima vera fuga della stagione. Per attuare questo piano il Perugia e Andrea Camplone dovranno “pescare” dalla panchina motivazioni ed energie nuove per tenere alto il ritmo della capolista biancorossa che vuole continuare a sognare. Il calendario, dopo la vittoria al Curi con il Catania (LEGGI L'ARTICOLO), offre ancora una sfida davanti ai propri tifosi (con il Vicenza), poi il turno infrasettimanale a Modena e ancora un altro sabato al Curi (con il Brescia). Insomma il calendario mette a disposizione l'aiuto del Curi e il Perugia vuole continuare ad approfittarne. Possibile turn over Andrea Camplone lo ha annunciato: nei prossimi tre impegni racchiusi in sette giorni ci sarà la necessità un po' di tutti. A iniziare da Marco Rossi: il difensore dopo aver prolungato la sua esperienza in biancorosso per altri due anni ha sicuramente “masticato” amaro per non aver dato il proprio contributo in questo avvio fulminante del Perugia. Con la squalifica in arrivo per Comotto - doppia ammonizione e rosso nel finale del match di sabato - ecco la chance per mettere il proprio timbro sul grande avvio di campionato del Grifo. Ma non solo Rossi. Sono tre i giocatori in preallarme per le prossime tre partite: Vinicius, Fossati e Parigini. Il terzino dovrà far rifiatare Crescenzi e Del Prete, il centrocampista invece Fazzi e l'attaccante probabilmente Rabusic. Sicuramente non tutti e tre insieme dall'inizio con il Vicenza ma nell'arco del tre partite avranno almeno una maglia da titolare. A iniziare da Fossati probabilmente, con Vinicius e Parigini che invece potrebbero essere chiamati in causa a Modena.