Dalla casa alle piazze, gli alberi di Natale veri sono più sostenibili

sostenibilita

Dalla casa alle piazze, gli alberi di Natale veri sono più sostenibili

04.12.2019 - 12:47

0

Roma, 4 dic. - (Adnkronos) - Scegliere un albero vero per le festività natalizie è sempre un comportamento più sostenibile rispetto all’acquisto di uno in plastica. Ad affermarlo è il Pefc Italia, l'ente normatore della certificazione della buona gestione del patrimonio forestale. Le emissioni di produzione e smaltimento di un albero in plastica sono infatti pari a 4 volte quelle di un albero vero e ad incidere maggiormente è il trasporto, che mette in luce l’importanza di acquistare alberi e prodotti legnosi che provengano da una filiera corta e locale.

Senza contare che gli alberi finti derivano dal petrolio e devono essere smaltiti come rifiuti speciali e, secondo uno studio di Coldiretti, i cinque milioni di abeti in plastica che vengono in media acquistati ogni anno emettono gli stessi gas di sei milioni di chilometri percorsi in macchina. "Scegliere un abete vero per il periodo natalizio significa mettere in casa una creatura vivente che respira, assorbe anidride carbonica e rilascia ossigeno e olii essenziali che purificano l’abitazione", dichiara Maria Cristina d’Orlando, presidente del Pefc Italia.

"E soprattutto, significa sostenere le comunità locali, le aree interne del nostro paese, creando una relazione positiva fra città e montagna e prendendo le distanze da sistemi produttivi lontani da noi e incompatibili con l’ambiente". La provenienza dell’albero di Natale è importante: infatti più è vicino il luogo di coltivazione o il bosco dal quale è stato prelevato, minore sarà l’impatto sull’ambiente per il trasporto. Gli abeti italiani disponibili sul mercato natalizio derivano per il 90% da coltivazioni specializzate gestite da oltre mille piccole aziende agricole italiane.

Il restante 10% (i cosiddetti cimali o punte d'abete), può derivare da normali pratiche di gestione forestale che prevedono interventi di diradamento indispensabili per far sviluppare meglio le foreste o di pulizia dopo eventi meteorici estremi (come accadde un anno fa, con la tempesta di vento Vaia). Altro elemento decisivo nella scelta dell’albero di Natale è la certificazione che garantisce la massima trasparenza in termini di tracciabilità, legalità, e rispetto dell’ambiente. Garanzia di queste caratteristiche è il logo Pefc che è lo schema più diffuso in Italia e nel mondo per la certificazione della gestione forestale sostenibile.

“Ma oltre alle aziende produttrici di alberi natalizi, ci sono centinaia di aziende certificate nel settore della produzione e lavorazione del legno: scegliere i loro prodotti, in legno e carta, significa rafforzare il circolo virtuoso della sostenibilità e contribuire a modificare le scelte imprenditoriali delle aziende della filiera bosco-legno. Per giunta quest’anno alcune aziende utilizzano il legno derivante dagli alberi abbattuti dalla Tempesta Vaia per creare doni natalizi, innescando un vera Filiera Solidale a favore delle aree alpine colpite dalla tempesta Vaia”, dichiara Antonio Brunori, segretario generale Pefc Italia.

Condividi le tue opinioni su Corriere dell'Umbria

Caratteri rimanenti: 400

Più letti oggi

Mediagallery

Esce dal carcere, ruba auto e rischia frontale: inseguito e arrestato dai carabinieri
Inseguimento da brividi

Esce dal carcere, ruba auto e rischia frontale. Il video dei carabinieri

Ha rischiato di provocare un incidente che poteva avere conseguenze drammatiche, il 28enne che dopo essere uscito dal carcere ha rubato un'auto e si è dato alla fuga. E' accaduto ad Ivrea, dove al termine di un inseguimento rocambolesco, i carabinieri sono riusciti ad arrestare il fuggitivo. il pregiudicato di 28 anni, appena fuori dall'istituto di pena ha pensato di rubare una piccola utilitaria ...

 
Spumante italiano più venduto dello champagne francese per i cenoni di Natale e Capodanno
bollicine

Spumante italiano più venduto dello champagne francese per i cenoni di Natale e Capodanno

Spumante italiano batte champagne francese: è questo il verdetto della sfida all'insegna delle bollicine che si ripropone anche nel 2019. Ad annunciare l'esito dello storico confronto è un'analisi Coldiretti, secondo la quale "con un balzo del 9% nelle bottiglie esportate lo spumante italiano conquista le tavole nel mondo dove per Natale e Capodanno 2019 ci sarà il record storico di brindisi Made ...

 
Mattarella stringe la mano al maestro Muti e gli augura buon Natale

Mattarella stringe la mano al maestro Muti e gli augura buon Natale

(Agenzia Vista) Roma, 15 dicembre 2019 Mattarella stringe la mano al maestro Muti e gli augura buon Natale Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella stringe la mano al maestro Riccardo Muti al termine del Concerto di Natale al Senato. Fonte: Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev agenziavista.it

 
Tu si que vales, intervista a Enrica Musto: "Ho vinto e non ci credo nemmeno io". Il video

TELEVISIONE

Video Tu si que vales, Enrica Musto: "Ho vinto e non ci credo"

“Ho vinto e non ci credo nemmeno io”. Sono parole della bella e bravissima cantante lirica Enrica Musto, vincitrice dell’edizione 2019 di Tu si que vales, lo show Mediaset ...

15.12.2019

Miss mondo 2019: vince Toni-Ann Singh, psicologa di 23 anni della Giamaica

Londra

Miss mondo 2019: vince Toni-Ann Singh, psicologa di 23 anni della Giamaica

Ha 23 anni è una psicologa e viene dalla Giamaica: Toni-Ann Singh è stata eletta miss mondo 2019 nel corso della finale che si è disputata a Londra. Al secondo e terzo posto ...

15.12.2019

Colin Firth divorzia dalla moglie dopo 22 anni, fan impazzite su Twitter: "Sposa me"

Il caso

Colin Firth divorzia dalla moglie dopo 22 anni, fan impazzite su Twitter

L'attore britannico Colin Firth e la moglie italiana Livia Giuggioli si sono separati dopo 22 anni di matrimonio. La notizia che il premio premio Oscar è tornato a essere ...

15.12.2019