Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Costa: "Andiamo verso la normalità. Obiettivo eliminare isolamento positivi asintomatici e mascherine nei mezzi di trasporto"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Convivere, dopo più di due anni, con il Covid 19. Questo, in sostanza, il pensiero del sottosegretario alla Salute, Andrea Costa. La riduzione dell'isolamento dei positivi, l'addio alle mascherine nei luoghi chiusi e, in un futuro prossimo, anche nei mezzi di trasporto, i vaccini aggiornati: tutto ciò, secondo l'ex sindaco di Beverino, sta facendo tornare l'Italia alla normalità, e adesso non si deve avere più paura della pandemia.

 

 

"Andiamo verso la normalità. L’isolamento dei positivi è stato ridotto da 7 a 5 giorni. E si aggiunge un’altra buona notizia - ha detto Costa commentando l'ok dell'Ema ai vaccini aggiornati - Entro fine settembre dovremmo avere a disposizione questo prezioso strumento. Poi aspettiamo che le aziende siano pronte con vaccini ancora più aggiornati, contenenti la sottovariante BA.5, prevalente nel mondo. La scienza per fortuna corre in fretta e anche noi. I centri sono pronti a somministrare le dosi".

 

 

Secondo Costa è venuto il momento di avere coraggio. "L’obiettivo per ritrovare la normalità è abolire del tutto l’isolamento per le persone asintomatiche. Mantenendo gli attuali tempi e prevedendo che la gente resti a casa, rischiamo di mettere in difficoltà le aziende per le troppe assenze dei dipendenti. Il virus continua a circolare e contagiare anche se dà luogo a infezioni lievi o addirittura senza sintomi", spiega. Per il sottosegretario alla Salute, inoltre, è venuto il momento di rinunciare all’obbligo di mascherina sui mezzi di trasporto. "Dopo due anni di restrizioni dobbiamo dare segnali di fiducia ai cittadini. I numeri sono a nostro favore. I ricoveri sono in calo, siamo di fronte a uno scenario gestibile. E pensare che qualcuno era contrario alla riapertura delle scuole, sulla base di previsioni apocalittiche", conclude.