Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Vaiolo delle scimmie, l'Oms dichiara l'emergenza globale: "L'epidemia ha colpito 17mila persone"

  • a
  • a
  • a

L’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato il vaiolo delle scimmie "emergenza sanitaria globale". In una conferenza stampa, il direttore dell’Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus ha riferito che al momento si contano oltre 16mila casi in 75 Paesi.

 

 

Il Ministero della salute con apposita ordinanza ha già predisposto, insieme alle Regioni e Province Autonome, le modalità di segnalazione dei singoli casi. In Italia finora sono stati registrati 407 casi con tendenza alla stabilizzazione. La "situazione è sotto costante monitoraggio ma non si ritiene debba destare particolari allarmismi". Lo afferma in una nota il direttore generale della prevenzione del Ministero della Salute, Gianni Rezza.

 

 

L’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) ha dichiarato l’emergenza globale per la diffusione del vaiolo delle scimmie in oltre 70 Paesi, definendola una situazione "straordinaria". Dichiarare l’emergenza globale significa che l’epidemia di vaiolo delle scimmie è un "evento straordinario" che potrebbe estendersi a più Paesi e che richiede una risposta globale coordinata. In passato l’Oms ha dichiarato emergenze per crisi di salute pubblica come la pandemia di Covid, l’epidemia di Ebola nell’Africa occidentale del 2014, il virus Zika in America Latina nel 2016 e gli sforzi in corso per eradicare la poliomielite.