Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Long Covid, solo il 28,9% dei pazienti ricoverati è completamente guarito dopo un anno. Lo studio inglese

Pietro De Leo
  • a
  • a
  • a

Ancora ad un anno di distanza dalla guarigione, per i pazienti Covid ospedalizzati è ancora dura. E’ l’insidiosità del long Covid, situazione postuma denunciata da molti pazienti che rende difficile la ripresa dei ritmi precedenti, il movimento, persino la piena socialità.

 

 

Ora, alcuni numeri sono stati messi nero su bianco da uno studio inglese, pubblicato sulla rivista “Lancet Respiratory Medicine”, secondo il quale neanche il 30% di quanti hanno subito un ricovero per il virus, dopo dodici mesi si è ripreso completamente. L’indagine è stata condotta su circa 2300 persone, ricoverate in 39 ospedali del Regno Unito. Di cui è stata monitorata la situazione in due step: 5 mesi e un anno dopo il ricovero. Ebbene, l’esito preliminare (ma lo studio è ancora in corso) è stato che soltanto il 26% ha riportato una completa guarigione dopo 5 mesi, che sale al 28,9% dopo un anno. E le fattispecie prese a criterio riguardano i sintomi, la salute mentale, la qualità della vita e la capacità motoria.

 

 

In particolare, secondo i curatori, i sintomi comuni che faticano ad abbandonare il paziente guarito sono dolori muscolari, stanchezza, rallentamenti nei movimenti, affanno e disturbi del sonno. “Senza trattamenti efficaci-ha affermato il co-capo del team che sta conducendo la ricerca- il long-Covid potrebbe diventare una nuova condizione a lungo termine prevalente”. Nel frattempo, l’Italia nelle ultime 24 ore ha fatto registrare 56.200 mila nuovi casi, in calo rispetto ai 70.500 del giorno precedente, e 3 decessi.