Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Pregliasco: "Non è ancora come un'influenza. Mantenere mascherine al chiuso"

  • a
  • a
  • a

"Per il momento è assolutamente consigliabile mantenere l’uso delle mascherine, meglio se Ffp2, nei luoghi chiusi e nelle situazioni a rischio come strumento di protezione individuale. Questo vale soprattutto per i soggetti fragili. In termini precauzionali sicuramente sarebbe meglio che si continuasse anche a portare la mascherina in classe fino al termine dell’anno scolastico" dichiara il professor Fabrizio Pregliasco, associato di Igiene generale ed applicata presso la sezione di Virologia del Dipartimento di scienze biomediche per la salute dell’Università degli studi di Milano.

 

 

Per Pregliasco "gli anziani e i fragili rimangono i più esposti alle conseguenze gravi dell’infezione in caso di contatto con un positivo, ecco perché mantenere una risposta anticorpale elevata è certamente importante e ancora fondamentale nella popolazione anziana e con malattie pregresse. In autunno, poi, sarà necessaria una nuova dose per tutti. Una vaccinazione da fare una volta l’anno per cercare di fermare il boom dei contagi, così come avviene con il vaccino antinfluenzale".

 

 

"L’autunno - continua il virologo - sarà un momento delicato e difficile, perché ci saranno le condizioni favorevoli per la propagazione del virus, ma per allora si spera di avere dei vaccini aggiornati. In autunno dovremo fare i conti anche con l’influenza che già quest’anno è tornata a farsi sentire, colpendo soprattutto i giovani, la categoria che non fa il vaccino stagionale, e regalandoci un colpo di coda anomalo anche in queste ultime settimane soprattutto con forme gastrointestinali, complice una stagione primaverile partita con forte ritardo. Per la prossima stagione influenzale è stato già deciso quali ceppi influenzali includere per la copertura dei vaccini, due dei quali sono diversi dalla scorsa stagione":