Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, balzo di nuovi casi: quasi centomila. Pregliasco: "Omicron 2 molto diffusa, poi ci sono le maggiori libertà che stiamo vivendo"

  • a
  • a
  • a

Balzo di nuovi casi Covid in Italia. Lo certifica il consueto bollettino giornaliero emanato oggi - mercoledì 20 aprile 2022 - dal Ministero della salute. I contagi nelle ultime 24 ore sono infatti 99.848, in netto aumento rispetto ai 27.214 di ieri (per un totale di 15.858.442 dall’inizio dell’epidemia). I decessi sono stati 205, in aumento rispetto ai 127 di ieri (per un totale di 162.098 sempre dall’inizio dell’epidemia). I tamponi effettuati sono 610.600, contro i 174.098 di ieri, con un rapporto tamponi-positivi che sale al 16,3 per cento, rispetto al 15,6 per cento di ieri. Gli attualmente positivi sono 1.206.900.

 

 

Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 413, nove in meno rispetto a ieri. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 10.207, sette in meno rispetto a ieri. I dimessi/guariti sono 101.614, per un totale di 14.489.444 dall’inizio dell’epidemia. A livello territoriale, le Regioni con il maggior incremento di contagi sono Lombardia (14.065), Campania (12.275), Lazio (10.681).

 

 

"Non sono sorpreso dal boom di contagi registrato oggi, vengono al pettine i nodi del weekend. Dobbiamo stringere i denti" analizza all’Adnkronos Salute il virologo Fabrizio Pregliasco, docente all’università Statale di Milano, nel commentare il boom dei contagi registrati oggi dal bollettino nazionale. Numeri mai così alti da inizio febbraio. Siamo di fronte ad un picco per le feste di Pasqua? "È ancora presto per dirlo, siamo a ridosso delle feste e ci vogliono una decina di giorni per avere la certezza", risponde. Secondo Pregliasco dietro questi numeri "c’è l’alta diffusività di Omicron 2 e le maggiori libertà che stiamo vivendo". Con questi numeri così alti è corretto abolire l’obbligo della mascherina all’aperto a maggio? "Direi proprio di no", ammonisce.