Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Silvio Garattini, chi è: la storia di un ragazzo che scoprì la scienza da studente lavoratore

  • a
  • a
  • a

Silvio Garattini ospite di Oggi è un altro giorno, il salotto televisivo di Rai1 con Serena Bortone alla conduzione. L'oncologo - ma anche farmacologo e ricercatore italiano - è il presidente e fondatore dell'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri. Si racconterà intervistato dalla giornalista e padrona di casa del talk di approfondimento che spazia tra attualità e spettacolo.

 

 

Garattini, 93 anni, non è solo uno dei più insigni farmacologi al mondo, il formatore di generazioni di scienziati, ma anche la voce più autorevole della ricerca in Italia. "Sono cresciuto in oratorio, ho sempre avuto come riferimento l’imperativo ebraico-cristiano amerai il prossimo tuo come te stesso. E questo è il punto di unione tra due grandi motori della società: la religione e la scienza. Se la religione ci introduce al mistero, la scienza crede nelle cose che può osservare e misurare. In molti campi però la finalità diventa la stessa: migliorare il mondo" ha detto in una recente intervista. Perito chimico da giovanissimo ("lavorai alla Dalmine"), per iscriversi a Medicina affrontò l'esame del liceo scientifico poi "al terzo anno conobbi il farmacologo Emilio Trabucchi, che a fine corso chiese a noi studenti chi voleva tenere una lezione. Mi proposi, ed eccomi qui...". Nel corso della sua vita lavorativa Silvio Garattini ha ricevuto numerose onoreficenze importanti sia nazionali che internazionali: tra queste la Legion d’Onore della Repubblica francese per meriti scientifici, Grand’Ufficiale della Repubblica Italiana, Medaglia d’oro al merito della Sanità Pubblica. Garattini ha anche ricevuto diverse lauree honoris causa.

 

 

Da poco ha perso la sua secondo moglie. Ha una famiglia numerosa: cinque figli (avuti dalla prima moglie) e altrettanti nipoti.