Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Fauci e Burioni a Che tempo che fa: "Inutile vaccino specifico per Omicron"

  • a
  • a
  • a

Grande lezione sul Covid a Che tempo che fa - stasera 16 gennaio 2022 - il programma di Rai3 condotto da Fabio Fazio. Si sono confrontati il virologo Roberto Burioni, professore ordinario di Microbiologia e Virologia all’Università Vita-Salute San Raffaele, Anthony Fauci, direttore National institute of allergy and infectious diseases, in collegamento da Whashington, e Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di Sanità. I temi sono stati quelli legati a vaccino, Omicron e campagna di vaccinazione nei confronti dei più piccoli.

 

 

"Il virus è più buono rispetto a prima?" è la domanda che Fazio rivolge ai suoi tre ospiti. Fauci: "Dovrebbe diventare come un raffreddore, ma non c'è nessuna garanzia su questo ancora. Oggi è un virus che ci sta imbrogliando un po'. Noi speriamo di poter abbassare il livello di diffusione ma dobbiamo essere sempre comunque pronti a nuove varianti. Anche se pare che almeno con Omicron ci sia una pericolosità minore rispetto a Delta". Gli altri due ospiti annuiscono e confermano. Su una nuova vaccinazione contro Omicron, Burioni si sbilancia: "Questo vaccino funziona alla grande. "Non avrebbe senso un vaccino specifico contro Omicron, il richiamo è fondamentale perché dà una protezione generale. Non dobbiamo andare a cacciare ogni singola variante. Ecco perché cerchiamo di arrivare a un vaccino universale" aggiunge Fauci.

 

 

Sul vaccino ai bambini, Fauci spiega: "Il vaccino è sicuro, ma sono ancora pochi gli immunizzati, il 30% circa. Ma i genitori devono capire quanto sia importante proteggere i loro bambini", Burioni, che più volte in trasmissione ha sostenuto la necessità di vaccinarsi anche per i più piccoli, gli fa eco.