Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Sileri: "Meglio Green Pass rispetto a obbligo vaccinale. Sensato ridurre quarantena e isolamento"

  • a
  • a
  • a

Obbligo vaccinale, nuove regole di quarantena e isolamento, l'Italia lotta contro il Covid e la variante Omicron e probabilmente è arrivato il momento di cambiare il metodo con cui fronteggiare la pandemia. Il sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri - intervenuto alla trasmissione Mattino5 su Canale5 - fa il punto della situazione e spiega il suo punto di vista: "L’obbligo vaccinale, con le percentuali che abbiamo oggi, innalzerebbe di poco il numero dei vaccinati. Vedo meglio l’utilizzo del green pass, come tra l’altro stiamo facendo".

 

 

A livello mediatico il paragone con le scelte della Germania, che ha scelto la via del lockdown per i no-vax al fine di arginare la pandemia: "Negli ultimi giorni si parlava del confronto con la Germania che ha dovuto bloccare la quarta ondata con misure forti che noi abbiamo diluito nel tempo attraverso l’uso del green pass" ha spiegato Sileri. E ancora: "Aspettiamo ovviamente il Cts perché ogni scelta deve avere una base scientifica e dati che mettano in sicurezza il Paese. La variante Omicron è molto più rapida non solo come numero di contagi, ma anche nel suo ciclo all’interno dell’organismo, quindi è sensato ridurre la quarantena e l’isolamento ma appare sensato ridurre quarantena e isolamento" ha detto il sottosegretario alla Salute.

 

 

"Oggi si fa molta confusione quando si dice riduciamo, attenzione dividiamolo per categoria c’è chi è positivo e deve fare l’isolamento, poi si può essere asintomatici e sintomatici, invece un contatto stretto deve andare in quarantena. L’ideale, sulla base dell’evidenza scientifica, sarebbe ridurre entrambe, ma in maniera che possa essere sicuro per la popolazione" ha concluso Sileri.