Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, impennata di nuovi casi: il report Gimbe certifica +42% in una settimana

  • a
  • a
  • a

Nell’ultima settimana l’Italia ha registrato un’impennata di nuovi casi (+42,3%) e decessi (+33%) Covid. È quanto emerge dal monitoraggio della Fondazione Gimbe per la settimana 15-21 dicembre: in dettaglio, rispetto alla settimana precedente, si è visto un netto aumento di nuovi casi (177.257 vs 124.568) e decessi (882 vs 663). 

 

 

"Sul fronte ospedaliero aumentano ancora i posti letto occupati da pazienti Covid: rispetto alla settimana precedente +17% in area medica e +17,3% in terapia intensiva" afferma Renata Gili, responsabile Ricerca sui Servizi Sanitari della Fondazione Gimbe. A livello nazionale, al 21 dicembre, il tasso di occupazione da parte di pazienti Covid è del 13,4% in area medica e dell’11,1% in area critica, con notevoli differenze regionali: la Provincia Autonoma di Trento supera la soglia del 15% in area medica (19,1%) e del 20% in area critica (27,8%); le soglie del 15% per l’area medica e del 10% per l’area critica risultano entrambe superate in Calabria (23,2% area medica e 12,4% area critica), Friuli-Venezia Giulia (23,4% area medica e 16,6% area critica), Liguria (22,9% area medica e 14,2% area critica), Marche (18,2% area medica e 15,6% area critica), Provincia Autonoma di Bolzano (18% area medica e 19% area critica) e Veneto (17,6% area medica e 16,5% area critica). Inoltre, per l’area medica si colloca sopra la soglia del 15% la Valle D’Aosta (23,2%), mentre per l’area critica superano la soglia del 10% Abruzzo (10,5%), Emilia-Romagna (12%), Lazio (13,6%), Lombardia (10,5%), Piemonte (10,2%), Toscana (10,7%) e Umbria (10,5%).

 

 

Nell’ultima settimana aumentano del +13,8% i nuovi vaccinati contro il Covid grazie alle fascia 5-11 che al 21 dicembre ha raggiunto 108.112 somministrazioni. È quanto emerge dal monitoraggio della Fondazione Gimbe. Per quanto riguarda la campagna vaccinale, al 22 dicembre l’81% della popolazione (47.994.929 persone) ha ricevuto almeno una dose di vaccino (+298.827 rispetto alla settimana precedente) e il 77,9% ( 46.145.529 persone) ha completato il ciclo vaccinale (+170.174 rispetto alla settimana precedente). Nell’ultima settimana aumenta inoltre il numero di somministrazioni (3.671.460), con una media mobile a 7 giorni di oltre 523mila somministrazioni/die: crescono del 10,8% le terze dosi.