Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, il bollettino del 17 novembre 2021: altri 10.172 nuovi casi

  • a
  • a
  • a

Continua a crescere la curva dei contagi Covid in Italia. Sono 10.172 i nuovi casi di Coronavirus nelle ultime 24 ore, in aumento rispetto a ieri quando furono 7.698 (+2.474). per un totale di 4.883.242 dall’inizio dell’epidemia. E i tamponi effettuati sono stati di meno (oggi  537.765, ieri 684.710). Il bollettino emanato dal Ministero della Salute ha registrato anche 72 morti, in leggero calo rispetto a ieri, quando furono 74, per un totale di 132.965 sempre dall’inizio dell’epidemia. Gli attualmente positivi sono in tutto 127.085, il rapporto tamponi-positivi all’1,9 per cento in aumento rispetto all’1,1 di ieri.

 

 

I ricoverati con sintomi sono 4.060, mentre si contano 39 nuovi ingressi in terapia intensiva che portano il totale a 486. I dimessi/guariti sono 6.406, per un totale di 4.623.192 dall’inizio dell’epidemia. A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono Lombardia (1.858), Veneto (1.435) e Lazio (944).

 

 

Nel frattempo tiene sempre banco la campagna di vaccinazione: "Prima di arrivare all’obbligo vaccinale credo ci siano diverse misure intermedie, tante cose che si possono fare nel caso le cose dovessero peggiorare". Così il ministro del Lavoro Andrea Orlando ospite a Oggi è un altro giorno su Rai1. "Io penso che l’obbligo abbia un effetto collaterale nel senso che tende a polarizzare molto, tende a portare a una sorta di morte civile delle persone che non si vaccinano, gli preclude l’accesso a tutto. Io credo che sia molto complicato applicarlo", aggiunge. La Lombardia intanto è pronta a modulare la campagna vaccinale per le terze dosi arrivando fino a 60-70mila persone al giorno, con prenotazioni per gli over 40 aperte dal 18 novembre e somministrazioni - sempre per questa fascia - dall'1 dicembre. Per farlo, ci saranno centri vaccinali anche in punti strategici come i supermercati e le stazioni della metropolitana.