Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Green Pass, il medico 'eretico' Bacco: "Siamo i nuovi eroi, non mi arrendo"

  • a
  • a
  • a

"Non mi arrendo anche se ho perso già metà dello stipendio. Ma stiamo combattendo in trincea sempre rispettando il prossimo e senza la violenza che non ci appartiene. Due giorni fa in ospedale un collega non mi ha fatto entrare in reparto perché non ho il Green pass e non sono vaccinato. Mi ha quasi spinto e questo non si fa. Anche un altro ospedale mi ha detto che a fine mese mi dovrà sospendere se non mi vaccino e una società con cui faccio consulenza mi ha intimato ’o il Green pass o non lavori più’. Così è un massacro non solo per me ma per milioni di persone che credono nella libertà. Ieri mi hanno proposto nuovamente una falsa vaccinazione per avere un certificato falso, non ho accettato. Sono coerente con le mie battaglie ma tra qualche giorno dovrò decidere che fare".

 

 

A parlare è Pasquale Mario Bacco, medico legale e ricercatore, componente dell’associazione ’L’Eretico', che dalla prima ora cavalca il fronte anti-vaccino Covid-19. Bacco parteciperà oggi a Roma alle 15 in piazza della Bocca della verità alla manifestazione ’Sciopero generale del lavoro e del consumo'.

 

 

"Siamo i nuovi eroi - prosegue il professionista - ci prendiamo tutti i rischi e lottiamo rischiando di perdere il lavoro, le amicizie e gli affetti. Ma mi chiedo dove sono gli altri? Dove sono i medici? - si chiede Bacco - Vengono tratti come bestie in questi hub vaccinali senza poter chiedere nulla. Così non c’è più rispetto per il camice bianco e anche il rapporto con il paziente è totalmente rovinato. Questa è una situazione che non recupereremo più".