Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Integratore alimentare ritirato da Coop, trovato ossido di etilene: il celebre marchio da evitare | Foto

  • a
  • a
  • a

Ossido di etilene in uno degli ingredienti. Questo il motivo che ha portato Coop a diffondere il richiamo di alcuni lotti dell’integratore alimentare FortiFit Muscoli e Ossa ai mirtilli a marchio Nutricia di Danone. A riportare la notizia il sempre ben informato sito de ilfattoalimentare.it.

 

 

Il prodotto interessato è venduto in confezioni da 147 grammi, contenenti 7 bustine da 21 grammi ciascuna, con i numeri di lotto MU383, MU384, MU384 e MU385D con la data di scadenza 17 febbraio 2023.

 

 

L’integratore alimentare richiamato è stato prodotto per Danone dall’azienda Siit Srl, nello stabilimento produttivo di via Ariosto 50/60 a Trezzano sul Naviglio, nella città metropolitana di Milano. A scopo precauzionale, è stato quindi raccomandato di non consumare l’integratore alimentare con i numeri di lotto segnalati e di restituirlo pertanto al punto vendita dove è stato acquistato. 

 

 

Martedì 14 settembre era invece stata la volta di un richiamo precauzionale per un lotto di preparato per pane e pizza senza glutine a marchio Chef Nick, sempre per la presenza di ossido di etilene rinvenuto in un ingrediente, per l'esattezza farina di semi di carrube. Il prodotto in questione era venduto in confezioni 400 grammi con il numero di lotto 160421 e il termine minimo di conservazione è fino al 16 ottobre 2023. Il preparato per pane e pizza richiamato da Coop è stato prodotto dall’azienda Rue Flambée Srl, nello stabilimento di via Negrelli 18 a Paese, in provincia di Treviso. A scopo precauzionale, si è anche in questo caso raccomandato di non consumare il preparato senza glutine con il numero di lotto e il termine minimo di conservazione segnalato, e restituirlo al punto vendita dove è stato acquistato. Il ritiro dal mercato di tutti i prodotti contenenti farina di semi di carrube contaminato da ossido di etilene, anche in quantità minime, è stato deciso dalla Commissione europea, in ottemperanza al principio di precauzione. E mercoledì 15 settembre è stata la volta dell'integratore alimentare.