Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, perdita dei capelli anche sei mesi dopo la malattia: tutte le cause

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Arrivano nuove scoperte sul Covid e sugli effetti che provoca. Tra questi c'è la perdita dei capelli e Shahin Nooreyezdan, medico di Nuova Delhi e consulente in chirurgia estetica e plastica, ha scoperto ulteriori novità su queste conseguenze del cosiddetto Long Covid. "Una delle principali cause della perdita dei capelli è l’infiammazione post Covid - ha spiegato -. Le carenze causate da un apporto nutrizionale compromesso, improvvisi cambiamenti di peso, disturbi ormonali e livelli ridotti di vitamina D e B12 sono alcune delle ragioni principali per i grandi volumi di perdita di capelli post Covid 19".

 

 

I problemi legati alla caduta dei capelli sono raddoppiati secondo Shahin Nooreyezdan, consulente in chirurgia estetica e plastica. La caduta dei capelli è causata da un'infiammazione e potrebbe durare fino a tre mesi. "L'infiammazione post Covid è stata una delle principali cause - ha ribadito -. Numerose ricerche hanno suggerito che la caduta dei capelli è un sintomo del long Covid, nonostante non sia incluso nell'elenco dei sintomi del servizio sanitario nazionale".

 

 

Uno studio pubblicato nel gennaio 2021 dalla rivista medica The Lancet ha quindi rilevato che il 22% dei pazienti ha sofferto di perdita di capelli sei mesi dopo essere stato dimesso dall'ospedale di Wuhan, dove il virus è emerso per la prima volta. Un altro studio on line all'inizio di quest'anno che ha intervistato 1.500 sopravvissuti al Covid, ha rilevato che il 27% delle persone aveva sperimentato una qualche forma di perdita di capelli. La perdita di capelli non è permanente ed è probabile che i capelli ritornino entro sei mesi o un anno. Probabile ma non certo. Un'altra conseguenza (non così marginale) provocata da questa malattia.