Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, 77 morti e 2.199 nuovi casi. Incremento di dimessi e guariti

  • a
  • a
  • a

Oggi in Italia si registrano 2.199 casi e 77 decessi per Covid secondo il bollettino odierno - 9 giugno 2021 - emanato dal Ministero della Salute. Ieri i nuovi casi  erano stati 1.896, i morti invece 102. Il totale delle vittime in Italia per Coronavirus durante la pandemia sale a 126.767.  Tasso di positività su tamponi in lieve risalita nelle ultime 24 ore in Italia: con 218.738 test processati il dato odierno è dell’1% contro lo 0,85% di ieri.

 

 

I dimessi ed i guariti sono invece 3.936.088, con un incremento di 8.912 rispetto a ieri, mentre gli attualmente positivi scendono a 174.935, in calo di 6.791 nelle ultime 24 ore. Stesso trend per le terapie intensive: sono -27 per un totale di 661 e 24 ingressi nelle ultime 24 ore. In discesa anche i pazienti in reparto a -303: 4.382 i ricoverati con sintomi negli ospedali italiani.

 

 

 

 

Intanto uno studio ci dice che riaperture e clima di ripartenza "distendono" anche i nervi degli italiani. Lo stress, ameno quello causato dal Covid, attanaglia il 27% degli italiani. Ma si tratta di un dato in calo, se si considera che a febbraio, mese in cui è stato più elevato nell’anno, si attestava al 58%. Sono i risultati dell’ultima rilevazione - effettuata tra il 7 e l’8 giugno - dello "stressometro", l’indagine periodica dell’Ordine degli psicologi, realizzata dall’Istituto Piepoli attraverso 503 interviste a un campione rappresentativo della popolazione italiana. Lo anticipa all’Adnkronos Salute David Lazzari, presidente del Consiglio nazionale Ordine degli psicologi (Cnop). Considerando tutti i fattori di stress, comunque, l’emergenza Coronavirus resta saldamente in testa alla classifica delle cause per gli italiani, seguita dalla condizione economica (19%), dalla situazione lavorativa (15%), da cause psico-relazionali (12%), dalla condizione di salute (10%).