Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Rt ancora in calo in Italia: 0.68. Quattro Regioni verso la zona bianca

  • a
  • a
  • a

Rt ancora in calo in Italia. L'indice, secondo quanto si apprende, scende a 0.68. La scorsa settimana era 0.72.  Tutte le Regioni e le Province autonome sono classificate a rischio basso. E' quanto si legge nella bozza del monitoraggio settimanale Iss-Ministero della Salute. Tutto il territorio nazionale, si legge ancora, ha un Rt medio inferiore a 1, e quindi una trasmissibilità compatibile con uno scenario di tipo uno.

E' attesa la nuova ordinanza del ministro Speranza con alcune regioni che potrebbero passare in zona bianca (Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto). Dalla riunione della Cabina di regia per il monitoraggio Covid emerge come l'Rt sia ancora sceso, attestandosi a 0,68 (con un range 0,65-0,75) dallo 0,72 della scorsa settimana. In diminuzione anche l'incidenza il cui valore nazionale sarebbe arrivato a 32 casi ogni 100mila abitanti rispetto a 47 della scorsa settimana.

Secondo il Corriere della Sera da lunedì 7 giugno, dopo la firma delle ordinanze del ministro della Salute Roberto Speranza, tutte le attività dovrebbero riaprire anche in Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto.  Il quotidiano ipotizza un calendario. Il primo giugno sono entrate in zona bianca Friuli Venezia Giulia, Molise e Sardegna. Lunedì 7 dovrebbe dovrebbero riaprire tutte le attività in Abruzzo, Liguria, Umbria e Veneto. Dal 14 giugno, invece, potrebbe toccare a Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento (che hanno da questa settimana già buoni dati). Dovrebbero aspettare il 21 giugno, secondo le previsioni, Sicilia, Marche, Toscana, Provincia di Bolzano, Calabria, Basilicata e Campania. Il 28 giugno, presumibilmente, sarà la Valle d’Aosta l’ultima ad entrare in zona bianca.  Secondo il protocollo siglato tra Regioni e governo si prevede solo l’obbligo dell’utilizzo delle mascherine e al distanziamento. Insomma l'allentamento della morsa del virus sta permettendo dunque di riaprire numerose attività nelle regioni dove la curva dei contagi scende.