Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, altri 59 morti e 1.968 casi in Italia. Il Tasso di positività risale al 2%

  • a
  • a
  • a

Nelle ultime 24 ore in Italia registrati 1.968 nuovi casi di coronavirus su 97.633 tamponi effettuati (ieri erano stati 2.897 su 226.272 tamponi), che portano il totale dei positivi da inizio emergenza a 4.225.163. I decessi sono stati 59 (ieri erano stati 62), con il totale delle vittime nel Paese che sale a 126.342. E' quanto emerge dal bollettino del ministero della salute di giovedì 3 giugno. I ricoverati in terapia intensiva in Italia sono 892, 41 in meno rispetto a ieri. Gli attualmente positivi nel Paese sono 205.562. I ricoverati in terapia intensiva in Italia sono 892, 41 in meno rispetto a ieri. Gli attualmente positivi nel Paese sono 205.562. Sono 97.633 i tamponi molecolari e antigenici per il coronavirus effettuati nelle ultime 24 ore in Italia, secondo i dati del ministero della Salute. Ieri erano stati 226.272. Il tasso di positività è del 2%, in aumento rispetto all'1,2% di ieri.

 

ll totale delle vittime da coronavirus nel nostro Paese dall'inizio della pandemia sale a 126.342. Solo otto regioni su 21 contano più di 100 casi: si tratta di Lombardia (277), Sicilia (254), Emilia Romagna (232), Piemonte (219), Campania (218), Lazio (196), Toscana (186) e Calabria (104). Questa la distribuzione regione per regione dei nuovi casi. Lombardia 277, Sicilia 254, Emilia-Romagna 232, Piemonte 219, Campania 218, Lazio 196, Toscana 186, Calabria 104, Veneto 63, Puglia 44, Marche 35, Sardegna 33, Liguria 30, Provincia autonoma Bolzano 28, Provincia autonoma Trento 19, Abruzzo 10, Friuli Venezia Giulia 6, Umbria 6, Basilicata 3, Molise 3, Valle d'Aosta 2.

 

Il totale dei casi di Covid-19 dall'inizio della pandemia in Italia è dunque di 4.225.163, di cui 126.342 morti e 3.893.259 dimessi e guariti, 6.392 nelle ultime 24 ore. Del totale dei positivi sono 198.953 quelli in isolamento domiciliare (-4.306), 5.717 ricoverati con sintomi (-141) mentre i malati in terapia intensiva sono 892 (-41) di cui 193 in Lombardia (-14) e 134 nel Lazio (-9), uniche due regioni con oltre 100 malati gravi.