Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, altri 82 morti e 1.820 nuovi positivi in Italia. Tasso di positività al 2%

  • a
  • a
  • a

Emergenza coronavirus i nuovi positivi registrati nelle ultime 24 ore sono 1.820 su 86.977 tamponi (ieri erano stati 2.949 su 164.495 tamponi). Nelle ultime 24 ore si sono registrati 82 decessi con un aumento rispetto a domenica 30 maggio quando se ne erano contati 44. Il tasso di positività è oggi del 2,09% (ieri era stato del 1,79%). ll totale delle vittime da coronavirus nel nostro Paese dall'inizio della pandemia sale a 126.128. E' quanto emerge dal bollettino del minisetro della salute di lunedì 31 maggio sull'emergenza sanitaria. ll totale delle vittime da coronavirus nel nostro Paese dall'inizio della pandemia sale a 126.128.

Il totale dei casi di Covid-19 dall'inizio della pandemia in Italia è dunque di 4.217.821, di cui 126.128 morti e 3.858.019 dimessi e guariti, 6.358 nelle ultime 24 ore. I pazienti attualmente positivi sono 233.674, I tamponi totali (molecolari più antigenici) effettuati solo oggi sono 86.977 (ieri erano stati 164.495). I tamponi totali effettuati fino ad oggi sono 66.172.255, mentre il totale delle persone testate è di 28.113.732. Sono 34.631.219 le dosi di vaccino contro il Covid-19 somministrate in Italia, il 94,4% del totale di quelle consegnate, che sono finora 36.692.939. Nel dettaglio, 24.310.552 Pfizer-BioNTech, 3.375.557 Moderna, 7.420.580 Vaxzevria (AstraZeneca) e 1.226.250 Janssen (J&J). E' quanto si legge nel report online del commissario straordinario per l'emergenza sanitaria aggiornato alle 17.06 di oggi. Le persone che hanno completato il ciclo vaccinale sono 11.942.769, il 20,15% della popolazione.

 

"Se il lavoro proseguirà in modo positivo, e non ho dubbi di crederlo, la fine dello stato di emergenza è vicino". Lo dice il ministro Mariastella Gelmini a Radio Radicale invitando "a continuare ad usare tutte le precauzioni che abbiamo imparato ad utilizzare nel quotidiano, e soprattutto ad avere fiducia nelle vaccinazioni". "C'è ancora una piccola parte della popolazione che ha delle resistenze e noi dobbiamo dare un messaggio di grande fiducia nella scienza. Il piano vaccinale sta funzionando Continuando così, con la riduzione dei contagi e della pressione nelle strutture sanitarie, la fine dello stato di emergenza si avvicina".