Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, 10.593 nuovi casi con 257.034 tamponi. Tasso di positività al 4,1% e 541 morti

  • a
  • a
  • a

Altri nuovi 10.593 casi di Coronavirus in Italia e 541 morti (oltre cento in più rispetto a ieri). Lo comunica come ogni giorno il Ministero della Salute divulgando il bollettino completo di oggi martedì 26 gennaio 2021. Nelle ultime ventiquattro ore sono stati fatti 257.034 tamponi, per un tasso di positività del 4,1% (in calo rispetto a ieri quando era stato calcolato al 5,9%). Cala anche il numero dei pazienti attualmente ricoverati nei reparti di terapia intensiva (-49) così come i ricoveri ordinari nelle varie strutture ospedaliere (-69 rispetto alle ventiquattro ore precedenti). Il totale dei vaccinati ha toccato, alle ore 18, quota 1.490mila persone.

 

 

Più approfonditamente dall’inizio dell’emergenza sono state contagiate dal Covid 2.485.956 persone mentre ne sono morte 86.422. I dimessi/guariti in 24 ore sono 19.256 che portano il totale delle persone che dall’inizio dell’emergenza hanno superato il virus a quota 1.917.117. Sono invece 9.213 in meno gli attualmente positivi, ovvero le persone con Covid che si trovano in carico al sistema sanitario nazionale. In totale a oggi in Italia sono 482.417 le persone positive al Sars Cov2. Mentre sono in calo a 2.372 le persone  che si trovano ricoverate in terapia intensiva (49 in meno rispetto al giorno precedente). Il totale dei ricoverati in ospedale, con sintomi, è invece di 21.424 unità.

 

 

A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono la Lombardia (1.230 con 24.040 tamponi di cui 11.288 molecolari e 12.752 antigenici), il Lazio (1.039, quasi 10 mila tamponi), la Puglia (995), l’Emilia-Romagna (993) e la Campania (976). Intanto il Consiglio regionale della Lombardia nella giornata di oggi ha votato una "mozione di censura" nei confronti del ministro della Salute Roberto Speranza e una richiesta di risarcimento danni al governo per "l'errata classificazione" della regione in zona rossa in queste ultime settimane.