Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, effetto lockdown; meno pillole dell'amore e contraccettivi acquistati in farmacia. Boom di ansiolitici

  • a
  • a
  • a

Poco sesso per gli italiani chiusi in casa nell'era Covid. Lo racconta un'inchiesta dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa). Monitorando l’acquisto dei farmaci durante la pandemia da Coronavirus e confrontandoli con il 2019, si evidenza un crollo dell’uso dei medicinali per la disfunzione erettile – le cosiddette "pillole dell’amore", storicamente tra i prodotti più richiesti anche sul mercato nero – e dei contraccettivi di emergenza, in particolare nel periodo del lockdown (da marzo a maggio).

 

I dati raccontano di un crollo verticale in farmacia degli acquisti della "pillola blu" e delle sue sorelle – con il momento peggiore ad aprile – e contemporaneamente di un crollo del ricorso ai contraccettivi d’emergenza rispetto all’anno precedente. Con una leggera ripresa a fine 2020 (per entrambe le tipologie di medicinali). Viceversa è aumentato l'acquisto e il consumo di ansiolitici con picchi a primavera e a dicembre.