Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Covid, Burioni: "Inaccettabile vaccinare il 15 gennaio, ritardo significherebbe avere malati e morti"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Roberto Burioni, esperto di fama mondiale, ha commentato su Facebook la possibilità che il parere dell’Ema sul vaccino Pfizer-BionNTech contro il coronavirus potrebbe arrivare prima del previsto, il 21 dicembre.

"Se la notizia venisse confermata, sarebbe assolutamente inaccettabile - ha affermato Roberto Burioni -  cominciare a vaccinare solo il 15 gennaio. Bisogna procedere immediatamente, senza perdere un giorno, un ritardo significherebbe malati, morti e una uscita ritardata da questa terribile crisi che una vaccinazione tempestiva potrebbe evitare", ha detto in maniera esplicita il virologo dell’Università San Raffaele di Milano argomentando la sua posizione in proposito sulla notizia dell'accelerazione divulgata nella giornata di oggi.