Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Coronavirus, le persone in sovrappeso sono maggiormente a rischio d'infezione

  • a
  • a
  • a

Le persone in sovrappeso hanno il 46% di possibilità in più di contrarre il Coronavirus. A spiegarlo gli esperti intervenuti nel corso della tavola rotonda "Alimentazione e Nutrizione ai tempi del Covid 19", tenutasi oggi nell’ambito di Welfair 2020, l’evento digitale organizzato da Fiera Roma dedicato alla salute.

 

 

"Per tutti i malati di Covid finiti in terapia intensiva - ha spiegato Giovanni Spera, presidente eletto della Società italiana per lo studio dei disturbi del comportamento alimentare (Sisdca) - il grasso viscerale ha costituito un fattore più determinante dell’età e delle precedenti patologie respiratorie". "Una ottimale salute del microbiota intestinale - ha aggiunto Spera - il cui equilibrio consente un corretto stato dell’organismo e del sistema immunitario, è una tutela, mentre una situazione di sovrappeso, che determina uno stato di infiammazione cronica, espone a maggiori rischi: è più facile lo scatenarsi di una tempesta citochinica in chi è già portatore di una flogosi sistemica, come chi ha grasso addominale in eccesso".