Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Nonnina di Città di Castello al seggio a 108 anni

Federico Sciurpa
  • a
  • a
  • a

“Anche questa volta ci sono riuscita. Finché la salute e il buon Dio me lo consentiranno ci sarò sempre. Votare è un diritto-dovere sacrosanto conquistato anche da noi donne con sacrifici e battaglie. Questo, soprattutto i giovani, figli e nipoti devono sempre tenerlo presente”. Alla soglia dei 108 anni è tornata ancora una volta nella cabina elettorale la nonna d'Italia, Luisa Zappitelli, classe 1911 (è nata l'8 novembre 1911 a Villa del Seminario). Domenica, poco dopo le ore 17 a Città di Castello si è presentata con la tessera elettorale e un documento al seggio numero 10 di San Pio, il quartiere dove abita, accompagnata dai figli Anna e Dario Ercolani e da due agenti della Polizia di Stato. Votando per il rinnovo di Presidente e Assemblea Legislativa della Regione Umbria, ha battuto il suo record personale che con ogni probabilità sarà difficile da superare: ha partecipato ininterrottamente a tutte le consultazioni dell'Italia democratica, dal plebiscito del 1946 ad oggi, per 73 anni di fila.