Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Gubbio, polizia locale in bici: stretta sui controlli in centro

Euro Grilli
  • a
  • a
  • a

Più controlli in centro a Gubbio. E dopo le telecamere arriva il potenziamento dei vigili urbani. Più pattuglie con nuovi mezzi adatti alla conformazione della città. Potrebbe essere “Ma dove vai bellezza in bicicletta...” la colonna sonora del film, se così si può chiamare, sulla mobilità alternativa presentato sabato con il ciak sulle biciclette elettriche in dotazione alle pattuglie della polizia municipale e con Gubbio Bike, l’iniziativa promossa dalla cooperativa sociale “Corinzi 13” insieme a un gruppo di appassionati del pedale.
Mobilità ecosostenibile istituzionale, sociale e privata. Gubbio, nel futuro prossimo venturo, sarà sempre più una città a due ruote, anche se ha una sola pista ciclabile, mal fatta, in alcuni tratti pericolosa per i ciclisti, i pedoni, gli automobilisti, per tutti. Che assomiglia ogni giorno di più a un serpentone arancio-rosso dove la gente parcheggia in maniera selvaggia, senza per questo rischiare quasi mai la multa visto che i controlli da parte della polizia locale e delle forze dell’ordine in genere fino ad oggi - così denunciano residenti e commercianti lungo il tracciato - sono stati latitanti. In piazza Grande, il giorno della presentazione, due agenti della polizia municipale sono arrivati con la bicicletta a pedalata assistita. 
Ad attenderli il sindaco, Filippo Mario Stirati, il vicesindaco Alessia Tasso e gli assessori Valerio Piergentili, Oderisi Nello Fiorucci e Gabriele Damiani. “La pattuglia degli agenti in bicicletta - ha spiegato la comandante dei vigili urbani, Elisa Floridi - consentirà il controllo del territorio con spostamenti più rapidi, e i cittadini potranno rivolgersi più facilmente alle pattuglie per ogni segnalazione”.
I