Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+
In evidenza

Umbria, girandola di parroci nella diocesi di Spoleto-Norcia: ecco dove sono stati trasferiti

Tutte le decisione dell'arcivescovo Boccardo

  • a
  • a
  • a

 Don Edoardo Rossi diventa parroco di San Venanzo e don Bruno Molinari prende il suo posto nella parrocchia dei Santi Pietro e Paolo. Novità nell'arcidiocesi di Spoleto-Norcia dove monsignor Renato Boccardo ha proceduto a una serie di nomine: tra queste anche quella di monsignor Alessandro Lucentini scelto come parroco di San Giacomo e Cortaccione, affiancato anche da don Irudayam Mahimai Dass e don Mirco Boschi. Al Sacro Cuore di Spoleto arriva, invece, don Davide Travagli, finora parroco di Arrone e Polino, sostituito da don Tomasz Grodzki. I fedeli di Sant'Anatolia di Narco e Scheggino, invece, sono stati affidati a don Luis Vielman, mentre don Canzio Scarabottini, che è già parroco di Roccaporena a Cascia, farà da pastore anche alle comunità di Civita, Poggioprimocaso (entrambe a Cascia), Poggiodomo e Monteleone di Spoleto, oltre a diventare priore di Santa Maria della Visitazione in Cascia, raccogliendo così l'eredità di don Renzo Persiani, di don Saverio Saveri e di don Giuliano Medori che, insieme a monsignor Luigi Piccoli, parroco di San Gregorio Maggiore e arciprete del Duomo, hanno chiesto e ottenuto la rinuncia al ministero di parroco per raggiunti limiti di età.