Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, mantiene i figli per 20 anni ma non sono suoi: condannata l'ex moglie

  • a
  • a
  • a

Aveva nascosto al marito per oltre 20 anni una relazione con l'amante da cui erano nati due figli. Adesso dovrà risarcirlo con 150 mila euro. Protagonista una donna di Città di Castello condannata dal tribunale civile di Perugia a versare questa cifra a quello che ormai è l'ex marito, un imprenditore altotiberino. L'uomo, oltre ad avere accuditi i figli, gli ha pagato pure gli alimenti dopo la causa di separazione e la decisione del giudice. Ma è proprio qui che l'uomo, su consiglio del legale, esegue il test del Dna. E i risultati sono sorprendenti: i due figli non sono suoi. Da qui la richiesta al tribunale del disconoscimento della paternità, che arriva nel 2018. Subito dopo scatta il processo in sede civile. La decisione finale è di venerdì 2 ottobre.