Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Città di Castello, muore il presidente Avis Paolo Celestini stroncato da un malore

  • a
  • a
  • a

Malore improvviso, muore nella tarda serata di sabato Paolo Celestini. Il presidente dell’Avis di Città di Castello aveva 79 anni. Celestini ha accusato un malore in casa, con i familiari che hanno allertato il 118 che ha disposto l’immediato trasferimento nella sala rossa dell’ospedale di Città di Castello.

Una corsa inutile, purtroppo il presidente dell’Avis non ce l’ha fatta. Impietriti da dolore la moglie Luciana e i figli Riccardo, Rodolfo, Gabrio e Roberto. Già ieri pomeriggio all’apertura della camera ardente in ospedale c’è stata tante gente e soprattutto tantissimi donatori di sangue che sono voluti andare a rendergli l’ultimo omaggio. La camera ardente rimarrà aperta anche questa mattina, lunedì 7 settembre e poi nel pomeriggio alle 15.30 si terrà la cerimonia funebre nella parrocchia di Santa Maria Maggiore. Nel dolore anche la famiglia avisina che da dieci anni era sotto la guida precisa e puntale del Celestini, affiancato dal vice Marcello Novelli, dal tesoriere Otello Capacci e dalla segretaria Francesca. Una squadra affiatata e pronta a partecipare a ogni iniziativa sociale e cittadina per promuovere la donazione del sangue, con l’occhio vigile anche del presidente onorario Antonio Gasperini.