Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, caos movida: incontro tra il sindaco e i commercianti

Susanna Minelli
  • a
  • a
  • a

Lunedì mattina 28 settembre, alle 10.30, il sindaco di FolignoStefano Zuccarini, incontrerà i commercianti dei locali della movida per parlare di sicurezza. A confermarlo Samuele Ciccioli, presidente del Consorzio Incentro Foligno. “Siamo stati invitati dal primo cittadino ad un tavolo in cui si parlerà di sicurezza alla luce degli ultimi episodi avvenuti in centro nelle scorse settimane – afferma Ciccioli – siamo pronti ad ascoltare il sindaco in proposito e a discutere le eventuali proposte che ci verranno presentate”. Non si ferma dunque il dibattito sulla sicurezza delle vie interessate dai locali notturni in centro, a seguito delle sempre più pressanti proteste dei residenti a causa dei comportamenti molesti di qualche frequentatore. Giovedì scorso il sindaco aveva incontrato alcuni rappresentanti degli abitanti delle vie interessate dalla movida e come riferito da uno dei partecipanti, Gabriele Pascucci, che risiede nei pressi di piazza dell’Erba, il primo cittadino aveva suggerito, per risolvere il problema degli schiamazzi e dei comportamenti incivili, il coinvolgimento di “vigilantes privati pagati dal Comune, a causa dell’impossibilità di impiegare gli uomini della polizia municipale nelle ore seguenti alla mezzanotte”.

Come raccontato dai residenti in più di un’occasione “purtroppo molto spesso accade che qualche commerciante non rispetti gli orari di ritiro dei tavoli e questo incrementa la possibilità per gli avventori dei locali, anche dopo la chiusura, di disturbare la quiete pubblica. Nei week end gli schiamazzi durano fino alle 4 o le 5 del mattino e questo molte volte viene accompagnato da uno stato di degrado delle vie fino a mattino inoltrato e che rende la città decisamente poco piacevole”. L’ultimo episodio che ha destato polemiche è stato quello che si è verificato circa due settimane fa nel week end. Un giovane, circondato da decine di altri coetanei, ha iniziato a lanciarsi ripetutamente contro una saracinesca. Una bravata che ha provocato l’incrinatura del vetro di una tabaccheria ripresa dalle videocamere dei presenti che hanno diffuso il video sui social.