Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Foligno, per la Quintana in 2mila sugli spalti del Campo de li Giochi. Parla il presidente Metelli

Gabriele Grimaldi
  • a
  • a
  • a

“Dobbiamo fare delle integrazioni alla nostra richiesta, in particolare sul come entreranno le persone al Campo de li Giochi e sul come verrà gestita la zona dei cavalli e dei cavalieri, ma sono dettagli che ci lasciano ben sperare, perché il nostro progetto di Giostra della Quintana va bene ed è stato considerato positivamente dalle istituzioni”. Il presidente dell’Ente Giostra di Foligno, Domenico Metelli, ha commentato così l’incontro avuto con la presidente della Regione, Donatella Tesei, per decidere quante persone potranno entrare al Campo de li Giochi per la Giostra in programma domenica 13 settembre. “Orientativamente il numero di spettatori toccherà quota 2 mila – ha precisato Metelli – ma in teoria non c’è un numero fisso, basta garantire il distanziamento sociale di un metro, che vale per tutti tranne i congiunti. Il numero totale, quindi, potrà oscillare tra 1500 e 2200 persone, dipende da quante famiglie numerose verranno. Noi, comunque, pensiamo che in totale si aggireranno intorno a 2 mila spettatori, ovviamente garantendo tutto quello che riguarda le normative anti Covid. Consegneremo le integrazioni richieste e giovedì 10 settembre, di prima mattina, riceveremo la risposta definitiva. Nel frattempo stiamo prendendo le prenotazioni”.

Tutta la macchina della Quintana si sta organizzando per mettere a punto gli ultimi dettagli: “Ci saranno i termoscanner per misurare la febbre all’ingresso e i nostri steward svolgeranno tutte le operazioni richieste – ha aggiunto Metelli – In più apriremo gli ingressi un’ora prima dell’inizio della Giostra, proprio per far sì che non si creino file e assembramenti. La logica è questa: apriremo anche più porte possibili all’interno di ogni singolo reparto per evitare affollamenti. Le persone dovranno indossare la mascherina fino a quando non raggiungono il proprio posto, poi potranno toglierla”. Confermati anche i numeri di biglietti che saranno messi a disposizione di ogni rione: “Saranno 150 – ha detto Metelli – e saranno 150 anche i figuranti in costume che parteciperanno. Lo stadio, a tal proposito, sarà diviso in 10 parti uguali per ogni rione”. Il presidente dell’Ente Giostra è molto fiducioso sulla buona riuscita della gara al Campo in presenza del pubblico: “Il progetto funziona e il fatto che ci abbiano chiesto un’integrazione vuol dire che stiamo andando nella direzione giusta. Siamo molto contenti di essere stati presi in considerazione. Noi stiamo facendo tutto quello che è possibile fare e aspettiamo con ansia quello che ci diranno giovedì”, ha concluso.