Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Umbria, anche seimila euro di multa a chi spreca l'acqua

  • a
  • a
  • a

Siccità, arriva l’ordinanza del Comune di Foligno. L’avviso pubblico vuole favorire il contenimento dei consumi e il corretto utilizzo di acqua potabile dall’acquedotto. Nell’avviso il sindaco Zuccarini ricorda che l'acqua pubblica non può essere utilizzata per irrigare orti e giardini; riempire piscine; lavare automezzi; per le fontane a uso ornamentale non dotate di impianti di ricircolo; per la pulizia delle strade e il lavaggio di fosse biologiche. L’uso improprio della risorsa idrica comporta una sanzione amministrativa da 600 a 6 mila euro. E con queste temperature è assolutamente vietato sprecare l'acqua.