Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Tragedia di Mykonos, Carlotta voleva fare medicina. La prof: "Studentessa modello"

Sabrina Busiri Vici
  • a
  • a
  • a

“L’ultima volta che ci siamo sentite è stata il 16 luglio. Le ho detto di studiare quanto le era stato assegnato e ci siamo augurate buone vacanze”. A parlare è Elena Vuomo, la professoressa insegna Scienze all’istituto Giordano Bruno di Perugia e per quattro anni ha avuto come alunna Carlotta Martellini, la ragazza, morta venerdì in un incidente a Mykonos, in Grecia. Carlotta aveva terminato quest’anno il quarto anno della sez B (Esab, ovvero la sessione che dà diritto al doppio diploma) del liceo linguistco. “Una alunna modello, l’avevo promossa anche quest’anno con un bel voto, 9. Una ragazza altruista, sempre con il sorriso, interessata allo studio e con molti amici. Voleva fare il test di Medicina una volta diplomata e mi aveva già chiesto informazioni su come affrontarlo”. La professoressa prosegue con la voce piena di commozione: “Dopo aver saputo della tragedia ho scritto ai ragazzi della classe per dir loro che Carlotta rimarrà sempre nei nostri un cuori. Un angelo che non ci abbandonerà”.