Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Bankitalia boccia la manovra su Fisco ed evazione, "rischio aumento della povertà"

Esplora:

  • a
  • a
  • a

Secondo round di audizioni sulla Manovra del governo Meloni. Un documento che il governo è già pronto a ridiscutere, a cominciare dalla possibile retromarcia sul limite a 60 euro per le sanzioni sui negozianti che non accettano i pagamenti digitali via Pos: ieri la presidente del Consiglio ha detto che potrebbe anche scendere. Ma anche la materia pensionistica è in bilico, con la maggioranza che preme per rivedere il meccanismo molto penalizzante di Opzione donna. Pochi parlamentari al via dell'audizione di Bankitalia: quattro presenti (incluso il presidente), tre da remoto sui 50 delle commissioni Bilancio riunite di Camera e Senato. Bankitala che nel suo intervento boccia la Manovra su Fisco ed evasione: porta indietro il Paese.

 

 

"L’attuale assetto del Reddito di cittadinanza non manca di aspetti critici ma con la riforma c’è il rischio di un aumento della povertà". Così in audizione alle commissioni riunite Bilancio di Camera e Senato sulla legge di bilancio il capo del dipartimento economia di Bankitalia Stefano Balassone. E ancora: "I limiti all’uso del contante, pur non rappresentando un impedimento assoluto alla realizzazione di condotte illecite, rappresentano un ostacolo per diverse forme di criminalità ed evasione", mentre l’introduzione "di una flat tax incrementale difficilmente potrà eliminare l’eccessiva concentrazione dei fatturati dichiarati su valori appena inferiori alla soglia".