Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Manovra, Salvini: "E' solo l'inizio, gli italiani capiscono il cambio di marcia". Giorgetti: "Linea prudente, responsabile e sostenibile"

  • a
  • a
  • a

Sulla manovra varata dal consiglio dei Ministri, ovviamente sono intervenuti anche i massimi esponenti della Lega. “E’ rinnovato il bonus Maroni in manovra, oltre ad aver fermato la Fornero che era un nostro obbligo non politico ma sociale, chi ha raggiunto limiti ma andrà avanti a lavorare avrà un premio del 10% sullo stipendio”, ha sottolineato Matteo Salvini, leader del partito, ministro delle Infrastrutture e vicepremier. “La pace fiscale - ha aggiunto - è solo l’inizio di un percorso, bisogna dare una risposta di equilibrio e di buon senso agli italiani che sono in difficoltà”. La manovra “politicamente parlando è un ottimo inizio. Siamo qua da trenta giorni e sembra che gli italiani stiano cogliendo il cambio di marcia”. 

"Ieri - ha aggiunto Salvini - c'era un bellissimo clima in Consiglio dei ministri. E' la prima manovra di cinque, abbiamo un percorso quinquennale e diciamo buona la prima. Tutto è perfettibile ma nella conversione la maggioranza sarà solida, compatta e granitica"

Giancarlo Giorgetti, ministro dell'Economia, ha aggiunto che “pochi giorni fa avevamo detto che avremmo agito con una linea prudente, responsabile e sostenibile. Credo che l’abbiamo dimostrato, in modo coraggioso e giusto. Quando si ha il coraggio di prendere delle scelte impopolari per ragioni di equità e giustizia è importante e va sottolineato”. E ancora “in questa manovra abbiamo anche rifinanziato le cose giuste che ha fatto il precedente Governo e che non erano più finanziate. Una parte di queste scelte erano obbligate, e abbiamo soddisfatto questo tipo di aspettative. Abbiamo mantenuto quello che abbiamo detto politicamente in una linea di prudenza e responsabilità, in modo coraggioso”.