Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Meloni: "I pochi soldi che ci sono li useremo per tagliare le bollette"

  • a
  • a
  • a

"Ci sono pochi soldi e serviranno per coprire il taglio delle bollette per chi è in difficoltà". Lo sostiene Giorgia Meloni, presidente del Consiglio dei ministri nell'ultimo libro di Bruno Vespa rispondendo alla domanda su come si comporterà il governo sulla legge di bilancio per il 2023, visto che non ci sono soldi. "Dobbiamo vedere come superare l'inverno senza che le bollette esplodano, sperando di tranquillizzarci da marzo in poi", spiega ancora la premier. E aggiunge: "Se l'Europa non riuscisse a tagliare l'allineamento del costo del gas da quello dell'energia elettrica, che è fonte di grandi speculazioni, lo faremo noi". Vespa domanda a Meloni se non ci sono "briciole" per altro e lei risponde: "Poche, ma vogliamo dare qualche segnale, come la tassazione al 15 per cento sugli aumenti di reddito e il passaggio da 65.000 a 100.000 euro della quota di fatturato delle partite Iva tassate anch'esse al 15 per cento". E Giorgia Meloni ribadisce un concetto già espresso nel suo discorso alla Camera per la fiducia: "L'unico vero vantaggio che ho rispetto agli altri è che non lavorerò per restare in questo posto. Non sto qui per sopravvivere guardando i sondaggi. Tra cinque anni io non voglio essere rieletta a ogni costo. Se non hai niente da perdere, puoi tirare di più la corda. Per fare le cose devi rompere gli schemi; se vivi nel terrore di non essere rieletta, sei destinata a non combinare niente".