Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Cerimonia del passaggio della campanella, che cos'è e come avviene

  • a
  • a
  • a

Che cos'è la cerimonia della campanella che segna il passaggio tra un governo e l'altro? Alle ore 10.30 di oggi, domenica 23 ottobre, Mario Draghi consegnerà la campanella al nuovo premier, Giorgia Meloni. La cerimonia segna il passaggio dei poteri dal vecchio al nuovo governo. A Palazzo Chigi, sede dell'esecutivo, il presidente uscente del consiglio dei ministri, consegna al suo successore la campanella che viene utilizzata per dare il via libera alle riunioni dei ministri. La cerimonia avviene dopo un incontro riservato nello studio presidenziale, poi la cerimonia, che viene trasmessa in tv, e le foto di rito.

Di seguito il neo premier rientra nel suo studio, mentre il presidente uscente, accompagnato dal capo dell'Ufficio del cerimoniale di Stato e per le onorificenze, scende lo Scalone d'Onore e riceve, nel cortile interno, gli onori militari della guardia d'Onore e lascia Palazzo Chigi. A questo punto il nuovo presidente del Consiglio riunisce il proprio governo e apre il primo Consiglio dei Ministri. La cerimonia è nata nel 1996 quando Romano Prodi subentrò al tecnico Lamberto Dini e da allora è diventata un momento tradizionale dell'insediamento di un nuovo governo.

E' un commesso a consegnare, su un apposito vassoio, la campanellini dorata. Nella precedente cerimonia il passaggio tra Giuseppe Conte e Mario Draghi fu segnato dal periodo di Covid, un anno prima da un caso perché Giuseppe Conte succedeva a se stesso ma non volle rinunciare allo scampanellio. Nel 2014 cerimonia "al gelo" quando l'uscente Enrico Letta consegnò la campanella a Matteo Renzi. Letta non guardò quasi mai il suo successore e ignorò Graziano Delrio, lasciando al suo sottosegretario Filippo Patroni Griffi l'onere di accomiatarsi con un sorriso dalla Sala dei Galeoni.