Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Berlusconi, c'è il terzo audio: potrebbe uscire dopo l'incarico a Giorgia Meloni. L'agenzia LaPresse ha tutto il discorso del Cav | Il video

  • a
  • a
  • a

Un altro audio shock di Silvio Berlusconi? C'è. Anzi c'è tutta la registrazione del suo intervento. E' Donatella Di Nitto, capo della redazione politica dell'Agenzia LaPresse, che ha diffuso le registrazioni delle parole del leader di Forza Italia pronunciate durante l'assemblea dei suoi parlamentari, ad annunciare che il nuovo audio potrebbe essere pubblicato dopo l'assegnazione dell'incarico di formare il governo a Giorgia Meloni. Durante Tagadà, programma di La7 condotto da Tiziana Panella, Di Nitto conferma che oggi (giovedì 20 ottobre) non verrà pubblicato e che le registrazioni non sono state manipolate: "Non c'è stato alcun tipo di montaggio".

Sul perché sia stato diffuso da chi ha partecipato alla riunione un documento del genere, Di Nitto spiega che "il governo Meloni ha creato due anime all'interno di Forza Italia. Una più vicina alla Lega di Salvini, rappresentata da Licia Ronzulli, e quella un po' più governasta rappresentata da Antonio Tajani. Stabilire chi delle due fazioni ha fatto uscire questo materiale significherebbe che io vi dica chi è stato. Quindi non è possibile". Dallo studio viene chiesto se è probabile che il terzo audio venga diffuso dopo l'incarico. La giornalista risponde: "Io penso di sì, penso di sì, se c'è un altro audio. So che non esce oggi". E sorride.

E poi conferma che l'Agenzia LaPresse è in possesso dell'intero intervento di Silvio Berlusconi: "E' integrale ed è per questo che è impossibile sostenere che l'abbiamo manipolato. Venti minuti di intervento e io non credo che sia possibile manipolarlo. In venti minuti lui ha detto tanto". E c'è altro che può eventualmente stupire il Paese? La risposta è di fatto sì: "Berlusconi è abituato a grandi colpi di scena, quindi non possiamo mettere freni a Berlusconi". Clicca qui per vedere l'intervista a Donatella Di Nitto.