Cerca
Logo
Cerca
Edicola digitale
+

Governo, ore decisive. Da domani le consultazioni. Berlusconi incontra Nordio, poi pranzo con Salvini

  • a
  • a
  • a

Ore decisive per la formazione del prossimo governo italiano. Questa sera dovrebbe essere ufficializzato il calendario delle consultazioni al Quirinale che si apriranno domani, giovedì 20 ottobre. In serata dovrebbe essere completato l'iter parlamentare con l'elezione dei vicepresidenti, dei segretari e dei questori. A Forza Italia una vicepresidenza della Camera e una del Senato, mentre FdI ne avrà una a Montecitorio e la Lega una a Palazzo Madama. L'accordo è stato raggiunto dopo la riunione dei capigruppo di maggioranza. Al Senato il centrodestra dovrebbe convergere sul leghista Gian Marco Centinaio e su Maurizio Gasparri (Forza Italia), mentre alla Camera su Giorgio Mulè (Forza Italia) e Fabio Rampelli (Fdi). 

Secondo Francesco Lollobrigida, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, la fiducia si potrebbe votare martedì. "Si potrà dire a che punto è il Governo solo quando il presidente Mattarella avrà concesso l'incarico dopo le consultazioni - ha spiegato - Se dovessimo avere un governo entro la settimana prossima sarà uno di quelli realizzati in maniera più rapida, rispetto a quelli degli ultimi anni. Sarà un buon risultato e in linea con quello che hanno scelto gli italiani". 

Sulle parole di Silvio Berlusconi, il presidente del Senato, Ignazio La Russa, ha dichiarato che "se ognuno rispetterà il proprio ruolo e le proprie prerogative credo che presto potremmo avere un governo forte per rispondere alle esigenze dei cittadini ". Intanto il Cav ha incontrato Carlo Nordio, il deputato in pole per il ministero della Giustizia, dicastero nel quale Berlusconi vorrebbe invece Elisabetta Casellati. Poi pranzo con il leader della Lega, Matteo Salvini